Dal 17 dicembre 2018 al 1 marzo 2019 è aperta la call per la 4° edizione del premio IMAGONIRMIA spostamento variabile, voluto e finanziato dalla famiglia Mantoni a ricordo della figlia Elena.

Con le prime tre edizioni del premio - 2016 / 2017 / 2018 - IMAGONIRMIA ha fatto tesoro dell’idea già cara a Elena, di “giardino” come bene in comune, e a partire da qui ha inteso intercettare l’interesse di quegli artisti il cui lavoro si relaziona con i luoghi minori, interpretati come terreno di affettività civile, in dialogo tanto con il radicamento quanto con lo spostamento.

spostamento variabile nel ciclo di Chiaravalle, in sinergia con Associazione Terzo Paesaggio e diversi partner territoriali (Fondazione Cariplo, Lacittàintorno, Federgat, Anguriera di Chiaravalle, Borgomondo etc.) ha sollecitato idee-progetto capaci di prendere in esame percorsi e ambienti di confine tra mondo urbano e rurale, innestate su poetiche, politiche e pratiche del giardino nel suo portato reale e simbolico, generativo e rigenerativo.

Concluso il primo ciclo di Chiaravalle ma tenendo ferme le premesse metodologiche che lo hanno nutrito, il premio IMAGONIRMIA si sposta a Modena dove, in sinergia con le azioni di Associazione Amigdala, Archivio Architetto Cesare Leonardi e la realtà di OvestLab fabbrica civica, intreccia la propria ricerca con i processi artistici e culturali in corso nell’area urbana di Modena Ovest. In particolare, l’esperienza socio-urbanistica interessata al bando e al premio IMAGONIRMIA è quella del Villaggio Artigiano Modena Ovest, area che interroga il presente negli ambiti e nelle forme del vivere, del produrre, dell’abitare.

L’edizione 2019 del premio sposta il proprio orizzonte dal paesaggio rurale di Chiaravalle (MI) e la vocazione agricola di un borgo metropolitano al paesaggio periurbano di un villaggio del lavoro nella città, in particolare sulle dinamiche contemporanee della dismissione di spazi / luoghi / attività del lavoro materiale e sulla loro riconversione in lavoro culturale immateriale o in nuove artigianalità e diverse maniere del “fare”.

La 4° edizione del premio IMAGONIRMIA spostamento variabile sollecita idee-progetto capaci di relazionarsi con gli spazi, i processi, gli esiti, i paradigmi, le invenzioni, le visioni, le nuove economie urbane che il panorama della dismissione (territoriale, lavorativa, aggregativa) del Villaggio Artigiano Modena Ovest chiama, evoca, consente o nega.

L’idea-progetto vincitrice si aggiudica:
a) la cifra di 2.500 (duemilacinquecento) euro netti, come compenso artistico;
b) il contesto di riferimento nel quale innestare l’idea-progetto. Il contesto strategico è dato da OVESTLAB, ex officina oggi riattivata dalle associazioni Amigdala e Archivio Cesare Leonardi, in cui si intrecciano arte, artigianato, rigenerazione urbana e partecipazione dei cittadini. Più ampiamente, il contesto territoriale è il Villaggio Artigiano Modena Ovest;
c) la residenza di 5 settimane continuative o secondo una calendarizzazione da definire in base alle caratteristiche dell’idea-progetto, comprese tra aprile e luglio 2019;
d) accompagnamento curatoriale;
e) rimborso spese di viaggio;
f) pocket money per il periodo di residenza;
g) la pubblicazione cartacea bilingue, QUADERNI DI IMAGONIRMIA / RES 2019, viaindustriae publishing.

Il premio e l’esito della residenza artistica saranno in seguito presentati attraverso un’azione di comunicazione.

Il premio IMAGONIRMIA spostamento variabile è aperto a tutti gli artisti indipendentemente dalla nazionalità, senza restrizione di disciplina, ambito ed età.
È possibile presentare la domanda di partecipazione fino alle ore 24.00 del 1 marzo 2019.
La comunicazione ufficiale dell’idea-progetto vincitrice sarà data entro metà marzo.

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Scarica il bando: Imagonirmia

 

Pin It
e-max.it: your social media marketing partner