Panorami contemporanei e luoghi in trasformazione è un progetto di residenze per giovani fotografi italiani nel biennio 2019/2020.

Il concorso mira a sostenere i giovani talenti della fotografia italiana, offrendo loro un’opportunità di ricerca e creazione in contesti caratterizzati da trasformazioni economiche, sociali, culturali e architettoniche, restituendo, al tempo stesso, uno sguardo sui percorsi di cambiamento in atto nelle nostre città.
Il progetto Panorami contemporanei e luoghi in trasformazione, nel suo complesso, si propone di indagare con l’arte e la fotografia ambiti oggetto di rigenerazione, spesso promossi da amministrazioni pubbliche con l’intento di creare un equilibrato rapporto tra bisogni sociali, attività produttive, creatività e ambiente, determinanti per la crescita culturale delle comunità. Un tema, quello del paesaggio urbano e dei suoi mutamenti, che rappresenta un fertile ambito di esplorazione artistica e di sperimentazione dei linguaggi, e che offre alle nuove generazioni la possibilità di misurarsi con approcci interpretativi diversi per dar vita a inedite narrazioni del presente.

Il progetto Panorami contemporanei e luoghi in trasformazione mira a:
• promuovere e stimolare la ricerca artistica contemporanea, favorendo occasioni di crescita professionale, attraverso la committenza, a giovani artisti-fotografi;
• implementare una raccolta iconografica e di documentazione artistica sui processi di trasformazione sociale, culturale, architettonica e urbanistica in atto nelle città e nei territori;
• promuovere la conoscenza e la fruizione dei paesaggi contemporanei e delle loro peculiarità, coinvolgendo le comunità;
• promuovere e sostenere la produzione artistica delle giovani generazioni;
• favorire lo scambio interculturale;
• avvicinare nuovi pubblici ai linguaggi contemporanei.

Il concorso è rivolto a giovani fotografi e fotografe e/o ad artiste e artisti attivi nel campo delle arti visive, di età compresa tra i 18 e i 35 anni compiuti (ovvero che non abbiano ancora compiuto il 36° anno di età), residenti in Italia (inclusi i soggetti di nazionalità non italiana), che operano con obiettivi professionali utilizzando il mezzo fotografico.
I requisiti soggettivi di cui sopra devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel bando di concorso per la presentazione della domanda di ammissione.
È possibile presentare una sola candidatura, in forma singola e a titolo individuale.
Il candidato può partecipare con uno pseudonimo, ma dovrà inviare il modulo di partecipazione con la sua vera identità, che verrà resa pubblica solo con il suo assenso.

Complessivamente il progetto prevede:
3 città italiane oggetto di indagine;
3 residenze individuali di ricerca e produzione (minimo 10 giorni);
1 residenza collettiva finale di studio-analisi-editing (1 settimana);
6 vincitori/vincitrici individuati tramite bando nazionale (2 per città);
1 coordinatore scientifico e curatore nazionale;
3 referenti-tutor locali;
1 borsa di residenza per ciascun/a vincitore/vincitrice;
1 esposizione collettiva finale con catalogo.

Scadenza del bando: giovedì 16 gennaio 2019, ore 15:00.

Info: www.giovaniartisti.itQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

 

 

Pin It
e-max.it: your social media marketing partner